venerdì 12 novembre 2021

Messaggio della Madonna di Zaro del 08.11.2021 ricevuto da Simona

Ho visto Mamma, era vestita di bianco, sul capo la corona di dodici stelle, il manto azzurro le copriva anche il capo ed era fermato al collo da una spilla. Mamma aveva le braccia aperte in segno di accoglienza e sul petto aveva un cuore di carne palpitante coronato di spine. Mamma aveva i piedi scalzi che poggiavano sul mondo, intorno al quale c’era l’antico nemico sotto forma di serpente che si dibatteva, ma Mamma lo teneva fermo schiacciandogli la testa con il suo piede destro.


Sia lodato Gesù Cristo


Cari figli miei, vi amo e vi ringrazio che avete risposto a questa mia chiamata. 

Figli miei, è da tempo che giungo in mezzo a voi ma voi non sempre mi ascoltate, continuate a rivolgervi a maghi e cartomanti, continuate a correre dietro le falsità e gli idoli di questo mondo. Figli, quando capirete che solo Dio guarisce anima e corpo, solo Lui dona pace, dona amore.

Figli miei, ditemi il vostro sì, ditelo ora, figli non indulgiate oltre, non perdete tempo, non è più tempo di aspettare, non c’è più tempo per avere dubbi. Pregate figli pregate, tempi duri vi attendono, pregate per essere forti nel momento in cui arriverà la tempesta. Affidatevi al Signore, confidate in Lui, rivolgetevi a Lui, donategli tutta la vostra vita, donategli il buono e il male, il bello e il brutto, la gioia e il dolore, donategli tutto voi stessi, donategli il vostro cuore, il vostro amore ed Egli vi donerà mille volte di più. Invocatelo e pregatelo, amatelo figli, amatelo, affidatevi a Lui.

Adesso vi do la mia santa benedizione.

Grazie per essere accorsi a me.

mercoledì 10 novembre 2021

Messaggio della Madonna di Zaro del 08.11.2021 ricevuto da Angela

Questa sera la mamma si è presentata come Regina e Madre di Tutti i Popoli.
Aveva un vestito rosaceo ed era avvolta in un grande manto verde azzurrino. Sul capo una corona di dodici stelle. Mamma aveva le mani giunte in preghiera, tra le mani una lunga corona del santo rosario, bianca come di luce che le arrivava quasi fin giù ai piedi. I piedi erano scalzi e poggiavano sul mondo.
Sul mondo c'era il serpente che mamma teneva fermo con il suo piede destro. Il serpente scuoteva forte la coda e si agitava. Mamma aveva un volto molto triste.

Sia lodato Gesù Cristo 

Cari figli, grazie per essere qui nel mio bosco benedetto per accogliermi e per rispondere a questa mia chiamata.
Figli amatissimi, vi amo, vi amo immensamente e se sono ancora qui è per l'immenso amore che il Padre ha per ciascuno di voi.
Figli miei, tempi duri vi attendono, tempi di dolore e di tribolazioni.
Figli, anche questa sera vi chiedo preghiera per la mia amata Chiesa, sempre più sotto l'assedio dell'antico nemico, che vuole distruggerla.
Figli, non temete, le forze del male non prevarranno, rimanete uniti e pregate.
Figli, è da tempo che sono qui in mezzo a voi e ogni volta vi chiedo preghiera, vi chiedo di ascoltarmi, fate della vostra vita una continua preghiera. Imparate a ringraziare Dio per tutto quello che vi dona, pregatelo. Non riducete la vostra preghiera solo a richieste, ma imparate a ringraziare.

Poi la mamma mi ha detto: "Figlia guarda".
La mamma mi ha mostrato la chiesa di San Pietro a Roma. Le porte della chiesa erano chiuse e un gran tumulto di gente stava all'esterno. Parlavano lingue diverse e litigavano tra loro.

Figlia mia, pregate molto per la mia amata Chiesa, pregate affinchè non si perda il vero magistero della Chiesa. Pregate figli!

Ad un certo punto c'è stato come un grande boato e poi un  terremoto. Mamma ha allargato il suo manto, è diventato enorme, ha coperto l'intera chiesa ed è tornato il sereno.
Poi ha steso le sue braccia sui pellegrini e ha pregato su di loro.
Ha benedetto tutti. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.